Loading...

MOBILItiamoci, è l’iniziativa promossa dal MOIGE – Movimento Italiano Genitori, sostenuto dal Ministero degli Interni e co-finanziato dall’Unione Europea, per garantire un sistema di prevenzione e contrasto alla violenza sui minori di tutte le nazionalità, perpetuata attraverso atti di bullismo e cyberbullismo su base etnica.

Dall’analisi dei bisogni emerge l’assenza di un quadro istituzionale chiaro e condiviso che garantisca il funzionamento di una filiera di prevenzione e contrasto per gli episodi di discriminazione e bullismo ai danni di minori stranieri, così come la mancanza di procedure e di standard operativi che consentano un accesso paritario alle misure di tutela. I minori stranieri e le loro famiglie, infatti, spesso non hanno gli strumenti (linguistici e/o culturali) per poter riconoscere e denunciare il fenomeno.

Il progetto nasce con l’obiettivo di colmare questo gap, per una reale integrazione culturale e sociale che inizi già dall’infanzia, creando una società del domani più tollerante e rispettosa delle differenze.
Il progetto prevede un percorso formativo mirato per gli operatori del settore, la creazione di una rete territoriale, la stesura di un vademecum di buone prassi e standard da rispettare e un monitoraggio attento e continuo del fenomeno e dei risultati raggiunti.

Il progetto nasce con l’obiettivo di colmare questo gap, per una reale integrazione culturale e sociale che inizi già dall’infanzia, creando una società del domani più tollerante e rispettosa delle differenze.
Il progetto prevede un percorso formativo mirato per gli operatori del settore, la creazione di una rete territoriale, la stesura di un vademecum di buone prassi e standard da rispettare e un monitoraggio attento e continuo del fenomeno e dei risultati raggiunti.

Il progetto nasce con l’obiettivo di colmare questo gap, per una reale integrazione culturale e sociale che inizi già dall’infanzia, creando una società del domani più tollerante e rispettosa delle differenze.
Il progetto prevede un percorso formativo mirato per gli operatori del settore, la creazione di una rete territoriale, la stesura di un vademecum di buone prassi e standard da rispettare e un monitoraggio attento e continuo del fenomeno e dei risultati raggiunti.